Calo in picchiata delle temperature

L’estate 2017 ormai un ricordo … con l’abbassarsi delle temperature molti di noi verranno contagiati dai malanni tipici dell’inverno.

 

 

La Regione Abruzzo spenderà oltre 1 milione e 400 mila euro per vaccinare, contro l’influenza, 242mila abruzzesi. La campagna di prevenzione partirà il 31 ottobre prossimo a meno di posticipi per bel tempo. Over 65, bimbi con più di 6 mesi, adolescenti e adulti a rischio rappresentano le categorie di chi ha diritto alla dose gratuita. A conti fatti un abruzzese su cinque potrà vaccinarsi gratuitamente.

 

Ma come si comportano gli italiani nel prevenire ed affrontare il contagio?

 

Da un indagine di Assosalute, il 15%, non fa nulla per evitare di ammalarsi, il resto cerca di prevenire il contagio attraverso comportamenti di buon senso: coprirsi bene (55,1%), evitare gli sbalzi di temperatura (50,8%) e lavarsi spesso le mani (40,8%).

 

Quando ci sia ammala, i farmaci da banco risultano essere per il 57% degli italiani il rimedio più utilizzato, sempre validi anche i vecchi rimedi della nonna - brodo caldo, latte con miele, spremute - a cui si affidano quasi il 42% degli intervistati. Una percentuale non irrilevante, il 22,5%, dichiara di ricorrere agli antibiotici.

 

Nel 50% dei casi ci si rivolge al proprio medico di famiglia nel 40% dei casi non si chiede consiglio a nessuno ma si fa riferimento alla propria esperienza, curandosi con farmaci da banco che già si conosce mentre il 10% della popolazione, soprattutto donne, si affida al consiglio del farmacista. 

 

I più maturi sono i più consci delle complicanze dell’influenza e del valore del vaccino antinfluenzale: il 45% degli over 65 dichiara di fare il vaccino tutti gli anni. La diffidenza nei confronti dei vaccini registrata nell’ultimo anno non riguarda il vaccino antinfluenzale: meno del 5% lo ritiene pericoloso. Altre sono le motivazioni per cui più di 2 italiani su 3 dichiarano di non aver mai fatto ricorso alla vaccinazione antinfluenzale. Nella maggior parte dei casi (34,1%) perché ci si ammala raramente o non ci si è mai interrogati sulla possibilità di vaccinarsi (30,7%). Tuttavia, il 32,8% di coloro che non hanno mai fatto il vaccino ritiene che non sia necessario perché l’influenza non ha gravi conseguenza per la salute.

 

I consigli dei medici:  non fare gli eroi, rimanere a casa a riposo, ricorrere ai farmaci di automedicazione per attenuare i sintomi, consultare il medico se le cose non migliorano dopo 4 – 5 giorni, mai fare ricorso agli antibiotici che si hanno in casa senza prima vedere il proprio dottore, vaccinarsi nel caso di categorie più fragili: bambini, anziani, immunodepressi e coloro che sono affetti da patologie croniche sia di natura respiratoria che cardiaca.

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Tel     0863.36174

Cell. 3271120680

Palazzo Admiral

Via Tiburtina Valeria Km112,00

67050 Cappelle dei Marsi (AQ)

Uscita Autostradale Avezzano

P. IVA e CF 12586261005

 

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page