Generico o Originale?

 

 

I dati Istat confermano che il 9,5% degli italiani rinuncia a curarsi e che i costi più difficili da sostenere per le famiglie sono quelli relativi ai farmaci. Per aiutarti a risparmiare vi diamo una dritta 

 

 

 

 

“Generico o Originale?” Domanda classica quando siete in farmacia per comprare un farmaco. E voi cosa rispondete? Scegliete quello più economico dando fiducia ad un prodotto sconosciuto, oppure andate sul sicuro e scegliete l’originale? Vorreste chiedere al vostro dottore perché non vi fidate del farmacista che magari potrebbe essere interessato a vendertene uno anziché l’altro, ma lui in quel momento non risponde al telefono ?

 

Proviamo noi a risponderti e se non vi fidate neanche di noi ti diamo una dritta!

 

Ma cos’è un farmaco generico?

Il farmaco generico è la “copia” del farmaco di marca in commercio da molti anni, con un brevetto ormai scaduto. I due farmaci hanno nomi differenti (di fantasia per quello originale, quello del principio attivo per il generico) ma entrambi hanno stessa indicazione terapeutica, identica forma farmaceutica e  medesima sostanza attiva dai quali dipende l’azione curativa vera e propria del medicinale (appunto, il principio attivo).

 

Il farmaco originale viene prodotto dopo anni di studio e di ricerca, tramite l’aiuto di notevoli investimenti di denaro (questo spiega il prezzo più alto, necessario al recupero delle spese sostenute); la legge stabilisce che tale medicinale venga coperto con un brevetto (con una durata ventennale), per tutelare l’azienda produttrice circa la produzione e la vendita di tale ritrovato. Alla sua scadenza, il prodotto diviene di dominio pubblico e può essere liberamente prodotto da un’altra azienda farmaceutica interessata all’utilizzo di quel principio attivo.

 

Cosa succede quindi?

La nuova casa farmaceutica non investe denaro in ricerca e valutazioni di mercato e può quindi offrire il prodotto ad un prezzo inferiore. Naturalmente, prima di essere messo in commercio deve essere approvato dal Ministero della Sanità, che ne constata la congruenza con il modello di riferimento.

 

Quando il farmaco è anche equivalente?

Come dice la stessa parola, il farmaco generico equivalente è “la copia esatta” dell’originale. Oltre all’identica quantità di principio attivo deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • non essere coperto da brevetto

  • possedere la stessa forma farmaceutica di somministrazione (fiale, compresse)

  • uguale numero di compresse o fiale nella confezione

  • la stessa efficacia terapeutica

  • pari potenza di azione, del tempo di comparsa dell’effetto e della sua durata

  • medesimi effetti collaterali e loro rilevanza

  • sicurezza garantita dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).

 

Per aiutarvi nell’acquisto del farmaco potete utilizzare l’App ioequivalgo: uno strumento sempre a portata di mano, da consultare in maniera facile e veloce, quando e dove volete. Potete consultare l’App dal vostro telefonino in modo semplice: basta digitare il nome del farmaco oppure il principio attivo e conoscere in un istante tra le diverse formulazioni e lo specifico dosaggio del farmaco la lista completa dei farmaci in commercio, siano essi coperti da brevetto o non più coperti da brevetto, di marca o equivalenti, organizzati per fasce di prezzo.

 

Generico o originale? … Scegliete voi in modo consapevole

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Tel     0863.36174

Cell. 3271120680

Palazzo Admiral

Via Tiburtina Valeria Km112,00

67050 Cappelle dei Marsi (AQ)

Uscita Autostradale Avezzano

P. IVA e CF 12586261005

 

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page